Bari, feriti da record

Home/News/Bari, feriti da record

Bari, feriti da record

Bari, feriti da record in un incidente su tre

“Tariffe Rc auto alle stelle a causa delle frodi, con ricadute pesanti sulla spesa sostenuta da milioni di cittadini per assolvere all’obbligo assicurativo”. E’ quanto sostiene Vittorio Verdone, direttore settore auto dell’Ania, l’associazione nazionale delle imprese assicuratrici.

Continua a leggere »

“L’ultimo caso scoperto a Bari riguarda un attacco al Fondo di garanzia per le vittime della strada, che risarcisce, tra l’altro, gli incidenti causati da veicoli non identificati. Ma il fenomeno riguarda tutte le compagnie e si articola in una serie di frodi che vanno dall’incidente inesistente all’invenzione di feriti, fino all’esagerazione dolosa dei danni riportati dal veicolo o dai suoi occupanti. Il tutto “assistito” da testimonianze fasulle, certificati medici contraffatti o anche solo “generosi”, preventivi di riparazione esagerati”, aggiunge Verdone.

E se è vero che il fenomeno riguarda tutte le regioni, in alcune aree l’incidenza è di gran lunga superiore alla media. Secondo l’Ania, “i dati ufficiali, riferiti solo alle frodi scoperte, ci dicono che solo il 2,5% dei sinistri rc auto risulterebbe collegato a eventi truffaldini; meno di 100mila sinistri con un “fatturato” complessivo di circa 300 milioni di euro. Sempre secondo la statistica, le percentuali salgono peraltro al 9,85% in Campania e al 6,17%. In Puglia le aree più critiche sono Foggia con il 9,48%, Taranto con il 7,14% e Bari con il 6,34%. In particolare, a Bari, la frequenza sinistri r.c. auto è del 9,91% contro una media nazionale già elevatissima del 22% (media europea del 10%)”.

Per Verdone “si tratta di indicatori che denotano l’elevata diffusione di fenomeni fraudolenti. Per arginare il fenomeno bisogna attivare un’efficiente agenzia antifrode, consentire alle compagnie di respingere le richieste speculative rivedendo  la disciplina di legge sull’offerta risarcitoria e eliminare le incongruenze della normativa che regala risarcimenti anche a chi non ha riportato alcun danno”.

Autore: La Gazzetta di Bari
19/07/2011

By | 2017-04-09T11:02:20+00:00 luglio 19th, 2011|News|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress