AUSL Bari – nessuna copertura assicurativa per la colpa grave dei Medici

Home/RC Professionale/AUSL Bari – nessuna copertura assicurativa per la colpa grave dei Medici

AUSL Bari – nessuna copertura assicurativa per la colpa grave dei Medici

La ASL di Bari – assieme ad altre ASL in Italia – aveva stipulato la propria copertura assicurativa con la City Insurance. Alla società rumena è stata interdetta l’operatività in Italia dall’ISVAP (con provvedimento d’urgenza 2988 del 2 luglio 2012). La stampa nazionale parla di indagini della Guardia di Finanza sulla City Insurance che, pare, possa avere collegamenti con la camorra ed una sede in Romania solo fittizia per eludere i controlli dell’Organo di Vigilanza, ISVAP.

Nella sostanza questa scopertura assicurativa cosa comporta?

Che la ASL alla data odierna è tuttora sprovvista di copertura assicurativa ed è in autoassicurazione per la c.d. colpa lieve.

Che i medici dipendenti ssn operanti in regime di intramoenia che avevano stipulato la polizza per la copertura per la responsabilità civile per colpa grave con la City Insurance sono sprovvisti di copertura assicurativa, ma non solo. Hanno perso la somma versata per il pagamento del premio senza poter godere di una copertura assicurativa (ma questo è il danno minore), ancor peggio se hanno avuto la “notifica” di un qualsiasi atto per un sinistro per colpa grave esso non è indennizzabile e non sarà più assicurabile neanche con altro assicuratore (per la RC Auto nel caso di fallimento o liquidazione coatta di una Compagnia di Assicurazione esiste il fondo vittime della strada che comunque copre – in parte – i sinistri, questo non accade per la RC Professionale).

Alla data odierna non esiste da parte della ASL alcuna proposta per i propri dirigenti medici per la stipula di una polizza di colpa grave. Quanto emerge dal riscontro quotidiano, assicurando molti medici, è che tanti non sono a conoscenza del fatto di non essere più coperti per il rischio (che considerando le statistiche è sempre più alto).

La cosa più grave, a nostro avviso, è la disinformazione che regna sovrana e che lascia i medici in balia di se stessi.

Cosa dice la stampa della faccenda?

Articolo 1  – Articolo 2Articolo 3

.

.

By | 2017-04-09T11:02:19+00:00 novembre 14th, 2011|RC Professionale|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress